Call Us: +39 0377 220 666

Vendemmia 2017 Francia: – 18% ma grande qualità

Il 24 agosto il Ministero dell’Agricoltura francese ha reso pubblica la stima per la vendemmia 2017: è prevista una riduzione del 18% rispetto all’anno precedente (-17% rispetto la media degli ultimi 5 anni). Questo dato equivale a circa 37,2 milioni di ettolitri di vino, il quantitativo più basso registrato dal 1945.

Le ragioni?

Gelo e siccità.

Come in Italia, anche la Francia ha subito le bizze del clima. Il gelo ha colpito le vigne in Aquitania, Charentes, Valle della Loira (dal 20 al 30% di uve perdute anche per tempesta), Alsazia, Jura e in alcune zone del Mediterraneo. La siccità ha rallentato l’ingrossamento delle bacche nei vigneti del Sud ma ha anticipato in tutto il Paese l’inizio della vendemmia.

Botrite.

Nella regione dello Champagne, la botrite ha colpito l’uva a causa dell’instabilità del clima di agosto caratterizzato dall’alternanza di alte temperature e piogge. La presenza di questa malattia fungina ha comportato una selezione dei grappoli ancora maggiore per impedire l’alterazione del gusto dell’omonimo vino.

Conseguenze.

Il mercato del vino francese sembra non risentirà di questa diminuzione visto che è già previsto l’utilizzo di vino in eccedenza accantonato negli anni precedenti. Ma questa riserva può compensare solo la riduzione di quest’anno, un’altra cattiva stagione potrebbe non garantire il mantenimento delle attuali quote di mercato, anche se Spagna e Italia stanno registrando le stesse scarse raccolte.

Borgogna

A differenza del resto del Paese, in Borgogna le notizie sono positive (a parte alcune aree colpite dal gelo primaverile). Dopo anni di magra, quest’anno la quantità di uva produrrà circa 1.5 milioni di ettolitri, il 20% in più del 2016. In alcuni casi, il rendimento si attesta sui 30 – 40 hl/ha. Un risultato importante che sostiene un vino sempre più apprezzato all’estero (l’export è cresciuto e i primi due Paesi importatori sono Stati Uniti e Gran Bretagna)

Vantaggio.

La qualità sarà elevata. Già dalle prime uve vinificate si nota grande ricchezza aromatica e la giusta acidità.





  • IOT IN THE GREENHOUSE: against the diseases and parasites of watermelons
    IOT IN THE GREENHOUSE: against the diseases and parasites of watermelons
    IOT IN THE GREENHOUSE: against the diseases and parasites of watermelons AURORAS in...
  • SAVE GRAPE, the monitoring IoT system for the vineyards: an application example
    SAVE GRAPE, the monitoring IoT system for the vineyards: an application example
    PREMISE 1 – SAVE GRAPE is our Internet of Things (IoT) monitoring system...
  • save, the proactive solution for vineyard
    IoT and wireless sensors in the vineyard: application in the “Land of Prosecco”
    For “VitiOviTec”,  a farm located in  Fregona, in the so-called “land of Prosecco”,...
  • IoT for art: sensors for the Super Violin of Cremona (Italy)
    IoT for art: sensors for the Super Violin of Cremona (Italy)
    With AURORAS, even the violin has become Smart! In Cremona, the city of...
  • save for vineyard
    The WEATHER STATION: LoRaWAN
    The Weather Station LoRaWAN is the FIRST WEATHER STATION which embeds the transmission...
  • SAVE CROP: Internet of Things system for agriculture
    SAVE CROP: Internet of Things system for agriculture
    SAVE CROP is an Internet of Things (IoT) system, designed to monitor crops...
  • temperature_extension_controller_safe
    Temperature: Wireless Sensor for temperature
    The Auroras Wireless Temperature Sensor AU03-10T0B measures the temperature in a range between -55°C...
  • not_invasive_Current Absortion Sensor
    Current: Wireless Sensor for Current Absorption
    The Auroras Wireless Current Absorption Sensor AU03-60A8E measures the current absorption up to...
Share